martedì 8 aprile 2008

162 - Crostata di amarene di Virginio





Virginio, sempre lui, il maniaco del forno, ha creato questa torta alle amarene che è la fine del mondo. Non ha niente di molto esotico ma in fondo, essendo lui un misto esotico, possiamo considerarla degna di figurare qui...

"E' una crostata ricca e molto slurposa.
Va consumata a piccole dosi...

Faccio una pasta frolla friabile con:
400g di farina 00
150g di burro
100g di zucchero
3 tuorli
1 bianco d'uovo
1 pizzico di sale
La lavoro bene e la faccio riposare per un'ora.

Poi faccio una crema pasticcera con:
6 tuorli
50g di farina
250g di zucchero
1/2 litro di latte
E la lascio raffreddare

Quand'è fredda ci aggiungo:
200g di amarene Fabbri allo sciroppo sgocciolate
100g di macedonia di canditi
2 uova intere

Fodero la forma da crostata con la pasta, ci verso il ripieno e copro con strisce di pasta incrociate.

Inforno a 180° per 60 minuti.

E' molto più buona l'indomani, non metterla in frigo."


4 commenti:

ila ha detto...

Un'altra ottima ricetta, ne ho provate altre di Virginio, buonissime, e questa e' una torta che mi andrebbe proprio di fare e mangiare.
Grazie Ty e grazie Virginio

Jean-Michel ha detto...

Ciao Ila!
Ti consiglio veramente di assaggiarla, è fantastica...Magari quando fa un pò più fresco...

:)))

ila ha detto...

A-Ah...allora ammetti l'assaggio! Ma non potresti...almeno e' stato un assaggio piccolo piccolo?:)

Jean-Michel ha detto...

Ammetto, ammetto...
Piccolo, sisi, piccolissimo...

:))))