lunedì 26 maggio 2008

227 - La mia creatura...



Adesso che non si trova più posso parlarne.
In un periodo molto triste della mia vita, scrivere il mio libro "Promenades gourmandes en Toscane" è stato come avere a disposizione un'enorme boa di salvataggio.
D'altronde, questo libro è nato in maniera magica. Un giorno mi chiama la mia amica parigina Catherine David, scrittrice e giornalista al Nouvel-Observateur, e mi annuncia che arriva a Firenze il giorno dopo. Come tutte le volte la invito a cena a casa e le dico: "spaghetti al pomodoro e Chianti". Catherine viene spesso a Firenze ed è di casa a casa mia, quindi rancio comune e niente fronzoli.
Solo che...Appena arrivata mi chiama e mi dice: "ho incontrato in albergo un vecchio amico che non vedevo da tempo, posso portarlo a cena da te?" Naturalmente dico di si, e per curiosità chiedo chi è.
La risposta mi fulmina: Jean-Claude Lattès.
Ora, voi forse non sapete chi è Jean-Claude Lattès...
E' niente meno che uno degli ex più grandi editori francesi, fondatore della casa editrice omonima, ex direttore generale delle edizioni Hachette, scrittore di fama nonché...buongustaio incallito, di notorietà pubblica!
Panico nel pollaio! Non posso propinare il rancio comune ad un signore che ha avuto l'onore della cronaca in Francia per anni per la sua partecipazione ad eventi mondani e gastronomici da capogiro, la prima volta che varca la mia modesta soglia...
Mi rimbocco le maniche e entro la giornata combino una cena toscana di tutto rispetto (sarò anche cuoco etnico ma la cucina di qui la conosco molto bene...)
Insomma, alla sera arrivano gli ospiti, mangiamo, beviamo, chiacchieriamo. Lattès si rivela una persona di squisita gentilezza, per niente disturbato dall'ambiente caotico e dal casino cronico di casa mia.
Apprezza moltissimo la cena e anzi, dopo il caffè mi chiede perché non ho mai provato a scrivere un libro di cucina. Gli rispondo che ormai sono troppo vecchio (eravamo nel '2000) per mettermi a scrivere e soprattutto a sbattermi per cercare un editore.
Mi guarda sorridendo e fa: "beh, potrei pensarci io a fartelo pubblicare..."
Ora, ragazzi, se per miracolo vi capitasse di avere a cena a casa vostra uno dei personaggi più importanti del mondo dell'editoria che vi dice: "potrei pensarci io...", come reagireste?
L'ho guardato e gli ho chiesto: "ma scherzi o dici sul serio?" Risposta: "non scherzo mai con queste cose. Scrivi le prime 20 pagine e mandamele, ti do un mese..."
Quella notte non ho dormito. Alla mattina avevo deciso: un'occasione come quella non si rifiuta, o il destino s'incavola... Un libro di cucina toscana per i francesi... Ci pensavo da tempo perché i miei amici francesi me lo chiedevano sempre... Vai, scriveremo 'ste 20 pagine!
Il resto è stato tutto in discesa: ho scritto e mandato le 20 pagine, Jean-Claude ha apprezzato e mi ha letteralmente ordinato di andare avanti. Poi è venuto a Firenze per tre mesi per scrivere il suo libro su Pico della Mirandola, e durante quei tre mesi mi ha fatto da correttore di bozze; ha seguito il manoscritto dall'inizio alla fine, e quand'è stato finito mi ha detto: "ok, adesso lo pubblichiamo."
Mi scrive un nome e un indirizzo su un pezzo di carta e mi dice: "manda il manoscritto a questa persona". La persona in questione, Nicole Lattès, oltre che ad essere sua moglie è anche direttrice editoriale delle Editions Robert Laffont, una delle più grandi case editrici francesi. Il miracolo continua!
Nicole, come se niente fosse, mi chiama e mi convoca a Parigi per firmare il contratto.
"Promenades gourmandes en Toscane", con prefazione di un'altra cara amica ex direttrice dell'Istituto Francese di Firenze e scrittrice di fama anche lei, Noëlle Châtelet, uscì nel 2002, con ottima critica, lancio mediatico importante e buon successo di vendita.
L'edizione francese è esaurita.
Come diceva Andy Wharol: "ognuno ha diritto al proprio quarto d'ora di celebrità"
"Promenades gourmandes en Toscane" è stato il mio...


5 commenti:

Luvi ha detto...

D io dopo breve ricerca ho trovato la mia copia on line... penso sia un bellissimo libro da sfogliare e, da legge da usare... come deve essere un libro.. poi sarebbe da tradurre in italiano perchè ritengo che non esistano altre pubblicazioni così vere sull'argomento ..in italiano.

qui ce ne sono alcune copie disponibili:
http://www.amazon.fr/Promenades-gourmandes-Toscane-Jean-Michel-Carasso/dp/2221095960

:D:D

Jean-Michel ha detto...

Luisa, lo sapevo che l'avresti fatto!
Vabbè...grazie e un bacio.

:)))

Luvi ha detto...

:D se credo in qualche cosa.. io la promuovo...

Jean-Michel ha detto...

Abbiamo anche questo in comune...

:)))

ivana ha detto...

Grazie anche da me!!!
Ciao

ivana